L’Altavia n. 1 delle Dolomiti: da Braies a Belluno

22 Marzo 2019 Off Di Dolomiti da sogno

Chiamata anche “la classica”, la più frequentata, e la prima altavia delle Dolomiti è quella che va da Braies a Belluno toccando rifugi famosissimi e in alcuni periodi dell’anno anche molto affollati.

Con questo percorso si taglia a metà, nel senso verticale, il gruppo delle Dolomiti, passando al cospetto (o salendo) su alcuni dei gruppi Dolomitici più importanti e più famosi in tutto il mondo. La si può percorrere da Lago di Braies a Belluno (percorso più scelto dagli escursionisti) oppure anche in senso opposto, anche se meno logico e meno consigliato.



L’Altavia n. 1 delle Dolomiti, tocca nel suo percorso alcuni rifugi davvero molto affollati, che agli amanti della montagna e del silenzio possono anche dar fastidio, ma vi assicuriamo che l’ambiente che potrete ammirare ripagherà tutta questa fatica. Tuttavia, non mancano i tratti in cui, nel cuore delle Dolomiti, si potrà ammirare il panorama in totale silenzio, rilassando completamente il proprio corpo e cercando di riprendere il contatto con madre natura.

Dopo aver concluso il giro vi accorgerete che sarà un continuo susseguirsi di emozioni, e che ogni singolo passo che muoverete nell’altavia n.1 delle Dolomiti sarà indimenticabile. Basta citare alcuni dei gruppi che si potranno ammirare, tra cui il Nuvolao, il Pelmo e il Civetta, toccando uno dei posti più belli al mondo: il Rif. Attilio Tissi al Civetta.



Circa 125 km di percorso per 7.300 mt. di dislivello, di difficoltà media, costituito da 12 tappe, che parte dal Lago di Braies (BZ) per arrivare fino a Belluno.

Le tappe dell’Altavia n. 1 delle Dolomiti

  • I tappa – Dal Lago di Braies (BZ) al Rifugio Biella alla Croda del Becco
  • II tappa – Dal Rifugio Biella al Rifugio Fanes
  • III tappa – Dal Rifugio Fanes al Rifugio Lagazuoi
  • IV tappa – Dal Rifugio Lagazuoi al Rifugio Nuvolau
  • V tappa – Dal Rifugio Nuvolau al Rifugio Città di Fiume
  • VI tappa – Dal Rifugio Città di Fiume al Rifugio Venezia e a Pala Favera
  • VII tappa – Da Palafavera al Rifugio Coldai, al Rifugio Tissi e al Rifugio Vazzoler
  • VIII tappa – Dal Rifugio Vazzoler al Rifugio Carestiato
  • IX tappa – Dal Rifugio Carestiato al Rifugio Sommariva al Pramperét
  • X tappa – Dal Rifugio Sommariva al Rifugio Pian de Fontana
  • XI tappa – Dal Rifugio Pian de Fontana al Bivacco del Marmol
  • XII tappa – Dal Bivacco del Marmol al Rifugio 7° Alpini, scendendo verso Belluno attraverso località Case Bortot

Con un minimo di allenamento questo percorso dell’Altavia n.1 delle Dolomiti è facile e adatto a tutti, seppure con qualche caratteristica un po’ particolare. Fatta eccezione ovviamente delle due tappe finali in cui si incontrano delle ferrate difficili da affrontare, e che consigliamo di evitare ai meno preparati.



Informazioni che possono esserti utili:
– Partenza: Lago di Bràies, Pusterìa (BZ)
– Arrivo: Belluno
– Giorni di escursione: 12
– Dislivello totale in salita: 7300 m circa
– Dislivello totale in discesa: 8400 m circa
– Punto più alto: Rifugio Lagazuoi, 2752 m
– Punto più basso: Belluno 389 m
– Periodo consigliato per apertura rifugi: giugno – settembre

Please follow and like us:
error