Ciaspolata alle Cinque Torri e al Rif. Scoiattoli

DURATA: 2.30 / 3 ore
DIFFICOLTÀ: medio
EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: normale dotazione escursionistica da neve

La prima notizia bella che vi diamo in merito a questa escursione, è che sarà possibile praticarla anche in caso di nevicate. Il paesaggio, per chi di voi non ha ancora avuto la fortuna di provare questo percorso, è davvero magnifico.

Per questo percorso si parte prendendo la seggiovia delle Cinque Torri, o per i più temerari salendo a piedi, e arrivando al Rif. Scoiattoli a 2260 mt. Da qui il paesaggio sulle cinque torri è davvero magico e incantevole. È un posto davvero molto frequentato durante il periodo estivo, ma per voi appassionati di Dolomiti, vi consigliamo un giretto anche nel periodo invernale.



Da qui, iniziamo (o continuiamo) il nostro giro verso sinistra, verso la Torre Inglese, superando la galleria che si è formata dalla Torre Quarta Alta e dalla Torre Quarta Bassa. In questo passaggio, se non è presente moltissima neve, ci raccomandiamo di fare attenzione a dove si mettono i piedi. Superata la galleria proseguite verso est, fino a raggiungere il Rifugio Cinque Torri.

A questo punto sarà possibile intraprendere il sentiero in discesa per 300 mt. fino alla segnaletica per Cian Zopè che vi condurrà fino alla strada per il Passo Falzarego attraversando un piccolo bosco. Dalla strada del passo, potrete raggiungere tranquillamente il parcheggio dell’impianto del Col Gallina, nostro punto di partenza per la ciaspolata, con un autobus gratuito che passa ogni 30 min.

Dolomiti da sogno

Torna in alto