Dalla distruzione, ricreare bellezza: la storia di Vaia Cube

Amici di Dolomiti da sogno, e appassionati di storie delle nostre Dolomiti, oggi ve ne raccontiamo una che a noi personalmente tocca dritta al cuore. Era l’inverno del 2018 quando abbiamo deciso di fondare Dolomiti da sogno, con l’obiettivo di ridare un sogno alle nostre montagne. Abbiamo dato vita a questo progetto per promuovere il territorio, per far conoscere delle zone magiche delle nostre montagne sconosciute a molti. Strada facendo abbiamo iniziato a conoscere le persone che le Dolomiti le vivono, e abbiamo ascoltato le loro storie cercando di raccontarle a voi tramite il nostro progetto.

La storia di oggi ci fa sorridere perché è nata proprio nel nostro stesso periodo storico, e proprio con il nostro stesso intento, ossia quello di riuscire a far rialzare e aiutare le Dolomiti a superare Vaia. Per chi ci segue fin dall’inizio, sapete benissimo quanto siamo stati influenzati e quanto ci ha mosso dentro quello che è successo nella notte tra il 28 e il 29 ottobre 2018. I numeri che tutti conosciamo, portati da Vaia sulle nostre montagne sono davvero disastrosi, e diventano oggi un motivo in più, per raccontare e supportare progetti come quello di cui vi stiamo raccontando oggi.



Nasce tutto da Federico che coinvolge fin da subito Paolo e Giuseppe, che dopo un anno di lavoro fondano la Vaia srl, nel 12 settembre 2019. Ora Vaia è composto da un team di ragazzi giovani, accomunati dalla voglia di rimettere al centro l’ambiente e il territorio. Ma veniamo al dunque, avete già capito di chi e di cosa stiamo parlando?

Stiamo parlando di un un cubo dalla forma regolare, semplice ed elegante, di un oggetto di design, ma con una funzione ben precisa, far sentire a tutti il suono delle Dolomiti. La mission? Dalla distruzione, ricreare bellezza.

L’obiettivo che il team di Vaia tiene ben fisso a mente è che ciascun Vaia Cube venduto rappresenta un albero che il team pianterà per ridare vita a nuovi boschi e foreste sulle nostre Dolomiti.

Questo oggetto diventa anche una cassa amplificatrice di suoni caldi e profondi che potrete produrre posizionando al suo interno il vostro smartphone. La sua produzione è locale, artigianale, e proprio per questo tutti i pezzi sono diversi tra di loro.

Il team di Vaia sul loro sito ci ricordano che quando stai per acquistare un Vaia Cube devi ricordarti che non stai acquistando solamente un oggetto ma stai aiutando una foresta a rinascere, stai aiutando il territorio, le nostre montagne.



Ti consigliamo di seguire questo progetto in tutti i loro canali, è una realtà giovane, che sposiamo fin dal loro inizio, per la causa e per come sono riusciti a portare a valore il nostro territorio e le sue risorse. Qui di seguito qualche link ai loro canali:

Dolomiti da sogno

Torna in alto