Escursione al Lago di Antermoia: il gioiello delle Dolomiti

Duarata escursioneDislivello in salitaDifficoltà Punto più alto
7 h900 mt.E2780 mt.

Tra i laghi più belli delle Dolomiti, sicuramente il Lago di Antermoia è uno di quelli che si gioca il primato: un lago di origine glaciale situato nel Catinaccio, in Val di Fassa. Oggi con Dolomiti da sogno andiamo in escursione proprio al Lago di Antermoia e all’omonimo rifugio che sorge nei pressi del lago.

Come prima cosa vi avvertiamo che ci sono diversi punti di partenza per raggiungere il Lago di Antermoia, da Mazzin, Campitello di Fassa, da Vigo di Fassa e Pera di Fassa, ma anche dalla Val Duron, da Fontanazzo e dall’Alpe di Siusi.

Il giro che scegliamo di percorrere oggi parte dagli impianti di risalita del Ciampedie a Vigo di Fassa, attraversando il Rifugio Ciampedie, il Rifugio Negritella e raggiungendo dopo 45 min il Rifugio Gardeccia ai piedi del massiccio delle Torri delle Vajolet. Fin qui tutto soft, poi da qui inizia la salita che in circa 1h ci porta ai Rifugi Vajolet e Preuss in cui vi consigliamo di fare una piccola sosta per ricaricare le energie e godere di un panorama davvero unico.

Da qui, con circa un’altra ora di cammino e 400 mt. di dislivello, raggiungiamo il Rifugio Passo Principe, al cospetto del Catinaccio D’Antermoia. Continuando a zig zag si raggiunge in altri 30 minuti il punto più alto della nostra escursione, il Passo Antermoia.



Da qui, potrete finalmente ammirare il magnifico Lago di Antermoia, e raggiungere in soli 5 minuti l’omonimo Rifugio per fare una sosta più lunga dopo questa escursione. Consigliamo il pranzo in Rifugio, eccellente.

Da qui, il nostro itinerario prevede la discesa verso Campitello di Fassa attraversando la bellissima Val Duron, e godendo di panorami fantastici sui gruppi del Sassolungo, Sassopiatto e del Sella. Passando per il Rifugio Micheluzzi e continuando sulla strada forestale potete raggiungere comodamente il centro di Campitello.

Il consiglio che vi diamo è di lasciare una macchina a Campitello e una a Vigo, così da poterle recuperare entrambe alla fine dell’escursione.



Please follow and like us:

Dolomiti da sogno

Lascia un commento

Torna in alto