Credits Giacomo Pompanin

– Credits Fotografia Giacomo Pompanin

Più di 250 le candidature presentate negli scorsi mesi per la gestione dello storico rifugio ampezzano, il primo costruito nella conca nel 1883.\n\nLa nuova e importante gestione del Rifugio Nuvolau è stata assegnata alla giovane ampezzana Emma Menardi “Diornista” a cui auguriamo un grande “Buon cammino” per questa avventura.

Dopo una lunghissima selezione di centinaia di candidature da tutta Italia e da tutto il mondo, e i dovuti ringraziamenti alla famiglia Siorpaes che per 47 anni si è presa cura del rifugio, accogliendo ogni giorno tantissimi escursionisti, il Rifugio passa nelle mani della giovane ampezzana. Emma ha già con se un grande bagaglio di esperienze maturate in ambito internazionale e siamo sicuri che riuscirà a continuare la gestione del Rifugio nel modo migliore possibile.

Il CAI di Cortina d’Ampezzo annuncia l’assegnazione con un augurio alla nuova figura che gestirà il Rifugio Nuvolau a 2575 mt: “Auguriamo ad Emma ed i suoi aiutanti buon lavoro, così come un ottimo lavoro è stato fatto per molti anni dalla famiglia Siorpaes, che nel corso della passata gestione ha scritto nel migliore dei modi un pezzo di storia dei rifugi di Cortina.”

“Vivere e lavorare lassù non è uno scherzo”, aveva commentato la Presidente del CAI di Cortina, Paola Valle, in un’intervista proprio relativa al bando più partecipato della storia dei rifugi. A partire dal 1° aprile quindi, sarà ufficialmente Emma ad occuparsi della gestione del Rifugio Nuvolau, che riaprirà nei prossimi mesi. Un ringraziamento a Cortina Marketing per l’annuncio della news.

La notizia sul sito del CAI di Cortina d’Ampezzo: