📸 foto di copertina: Ale De Rosso

Villnöß in tedesco, Funes in ladino, è un comune italiano di poco più di 2500 abitanti, della provincia autonoma di Bolzano che da il nome alla bellissima Val di Funes, una “perla delle Alpi” incastrata tra le più belle cime delle Dolomiti. La Val di Funes si trova tra Chiusa e Bressanone, verso est, fino a Santa Maddalena, l’ultimo paesino della vallata, punto di accesso al Parco Naturale Puez – Odle. Questa vallata è una delle poche rimaste incontaminata, ma allo stesso tempo è ideale per chi ama le vacanze attive in tutte le stagioni, che sia inverno (con piste da sci, ciaspole, e discese per lo slittino) o che sia estate, trasformandosi in un vero e proprio paradiso per escursionisti.

Pensate che in questo luogo, Reinhold Messner, scalatore conosciuto in tutto il mondo, oltre ad esserne originario, sviluppò proprio qui la sua passione per le grandi scalate, conquistando le prime cime quando ancora era un ragazzo. “L’imponente catena delle Odle, che in tedesco si chiamano Geisler, era così vicina da costruire una sfida.”
Le descrive così, lo stesso Messner in uno dei suoi libri. “Ci trasmise quel senso di armonia che oggi, tra grattacieli e autostrade non si può più trovare.”

Tra le cose che non potete assolutamente perdervi in Val di Funes, la chiesetta di San Giovanni in Ranui, nella frazione di Santa Maddalena. Questa chiesetta è una parte del maso chiuso Ranui Hof e è diventata negli anni un vero simbolo dell’Alto Adige, fotografato e apprezzato da moltissimi turisti. La chiesa può anche essere prenotata per ricorrenze speciali e matrimoni.

Un’altra cosa che dovete segnare nella lista di luoghi da visitare è la malga Geisler Alm a 1996 mt. slm, il Rifugio delle Odle, in cui potrete godere di un panorama unico a 360°, di autenticità e tradizione, per un momento che sarà davvero indimenticabile. Parco giochi per i bambini, terrazza soleggiata, piatti tipici della cucina altoatesina, insomma.. cosa si può chiedere di più? Inoltre, proprio dietro il rifugio, si trova il cosiddetto “Cinema delle Odle”, un punto panoramico con sdrai girevoli, seggiolini per bambini, decine e decine di sedie per ammirare questo splendido panorama. Provatelo, in quel momento sentirete una sensazione di pace incredibile dentro di voi, e tutti i pensieri se ne andranno. Sarete solo voi, e le Dolomiti.

Terzo e ultimo di questi primi consigli sulla Val di Funes, è il Sentiero Adolf Munkel, detto anche Sentiero delle Odle, che si sviluppa proprio ai piedi di questo meraviglioso gruppo di cime dolomitiche, offrendo un panorama davvero suggestivo. Ci si impiega circa 3 ore, seguendo i sentieri numero 6, 35 e 36. Il punto di partenza è il parcheggio Zannes, e seguendo questo sentiero, in un leggero saliscendi lungo circa 9km, si scende a Ranui, si raggiungono le bellissime Malga Casnago e Malga Geisler, la Malga Dusler, e poi si fa ritorno a Zannes. In tutto sono poco più di 300 mt. di dislivello ben distribuiti lungo tutta l’escursione.

Con i prossimi articoli inaugureremo una sezione dedicata esclusivamente a questa bellissima vallata con il dettaglio delle escursioni più belle da fare assolutamente. Nel frattempo, taggateci nelle foto che avete scattato e pubblicato su instagram sia con il tag @dolomitidasogno che utilizzando l’hashtag #dolomitidasogno! 🙂